Web writer: come organizzarsi il lavoro

Pubblicato 19 luglio 2012 da Giada Bevicini

Per fare la web writer ci si deve organizzare, ovviamente se lo si fa per lavoro.

Chi ha molti contatti e quindi molti committenti privati, (da non specificare mai a nessuno, onde evitare che vi freghino il lavoro), deve prima di tutto sapersi gestire con le scadenze, gli articoli e quant’altro.

Dunque, vediamo com’è fatta e come viene scandida la giornata di un web writer.

Si comincia la mattina presto, (o quando si ha più tempo, visto che questo è un lavoro che lascia molta scelta personale e tempi diversificati in base alle proprie esigenze, essendo svolto da casa). Dicevo, almeno io faccio cosi: la mattina presto mi organizzo con gli articoli da fare durane la giornata. Guardo quanti devo farne al giorno, con degli schemi computerizzati e per chi, quali sono le scadeze primarie e quante parole devo effettuare ad articlo. Mi informo prima su tutti gli argomenti di cui scrivo e butto giu l’articolo che poi andrà ricontrollato, naturamente. Messe parole chiave e simili, (il famoso SEO, per chi chi pratica l’argomento), passo all’invio dei pachetti di articoli per ogni committnte, fino ad esaurire il lavoro, (spesso in tarda serata e dopo cena), per ogni committente, cosi da non sforare mai le scadenze previste. Naturalmente chi ha la partita iva emetterà la fattura e chi effettua le notule lo farà con ritenuta d’acconto. Prima di concludere salvo sempre tutto il mio lavoro, stampo quello che c’è da stampare e faccio lo schema degli articoli da effettuare sia per il giorno seguente che per tutta la settimana a venire, aggiungendoli poi di volta in volta se il lavoro dovesse aumentare. Fatto questo, non ho ancora inito, perché ogni tanto è bene anche mettere online il prorpio cv sempre aggiornato, per farsi trovare e cominciare nuove collaborazioni fruttuose, (mai restare con pochi committenti privati: pù committenti, più lavoro)! E poi è bello cimentarsi a scrivere anche per siti web o privati ancora sconosciuti! Attenzione alle fregature però, che purtroppo non sono rare; ( a tal proposito redigerò un articolo possimamente)! Dopo di che, aggiorno blog e simili, ovviamente personali, per restare sempre attiva online, pubblicizzando il tutto. Fatto questo, guardo sempre i vari forum in cui si ricercano collaboratori articolisti e simili, per vedere  di aumentare sempre più il giro dei privati che danno lavoro.

A questo punto, il gioco è fatto, tutto è organizzato e siamo pronti per una nuova giornata di lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: