web writer

Tutti i post nella categoria web writer

Uno stralcio dai miei scritti…

Pubblicato 9 novembre 2015 da Giada Bevicini

Il frigo sempre pieno, l’armadio straboccante di vestiti, cento paia di scarpe, tecnologia di ultima generazione per tutta la casa, i fine settimana sempre impegnati… tutto ci distrae dalle cose vere.

La realtà è che ogni giorno dovremmo vivere ritagliandoci momenti felici, assaporando ogni singolo istante, ma non lo sappiamo fare ed è per questo che riempiamo di cose la nostra vita; se non ci manca niente saremo felici.

E invece ti ritrovi solo, circondato da cose, tante cose di poco conto e pochi affetti, pochi sentimenti, come se questi non appartenessero all’uomo. Siamo estranei anche a noi stessi ormai.

Ma tu parlami, guarda la mia anima negli occhi e dimmi che non sono solo un volto, uno tra i tanti; io sono un’anima che danza, sognando.

Dentro ho un mondo pieno di colori per disegnare arcobaleni, desideri irrealizzati ma sempre vivi, sogni chiusi nel cassetto in attesa di volare…

Aggiornamento

Pubblicato 6 novembre 2015 da Giada Bevicini

Il mio sito web oggi è in aggiornamento; piccole modifiche ma essenziali ogni tanto servono.

Per tutti coloro che mi cercano per il lavoro di scrittura articoli o per i libri, scrivetemi pure via e-mail a:

giadabevicini@hotmail.it

Grazie.

Sempre presente e al lavoro

Pubblicato 2 novembre 2015 da Giada Bevicini

Eccomi qui, sempre presente!

Non sono sparita, anche se potrebbe sembrare il contrario, visto non aggiorno da molto il sito; è che ho… come dire… ricostruito il mio lavoro, messo in discussione, aggiornato e cambiato molte cose, ma sono sempre qui ed aggiornerò il sito più spesso.

Sto lavorando moltissimo su vari articoli, (per gli interessati, il prezzo è di 0,01  Euro a parola; chiedere per mail per argomenti e varie informazioni: giadabevicini@hotmail.it), ma anche sui miei scritti, anche se qui sono più indietro… cancello, strappo, ricomincio e così all’infinito, ma diciamo che la passione mi fa ben sperare…

Buone letture a tutti!

Mio lavoro online

Pubblicato 6 dicembre 2013 da Giada Bevicini

Riprende il mio lavoro online, anche se ancora influenzata. Si ricomincia con vari comunicati stampa per article marketing e articoli di vario genere. Per chi fosse interessato alle mie pubblicizzazioni, il cv è online; scrivere a giadabevicini@hotmail.it grazie.

Al lavoro a pieno ritmo!

Pubblicato 25 agosto 2013 da Giada Bevicini

Eccomi rientrata dalle mie vacanze ormai definitivamente finite. Rientrata al lavoro a pieno ritmo! Spero di aver risposto a tutti quelli che mi hanno contattato per e-mail e se avete articoli da richiedere o simili, contattameni pure su gbevicini@alice.it grazie. Per i miei libri, se volete acquistarli online, sono sui maggiori store e sui siti relativi alle case editrici e simili di ogni libro. Ringrazio anche tuti coloro che hanno comprato i miei libri anche durante le vacanze estive, magari per leggerli in 5 minuti sotot l’ombrellone.
Ci riaggiorniamo presto!

Fare la web writer: pro e contro

Pubblicato 30 luglio 2012 da Giada Bevicini

Fare la web writer: i pro e i contro di un lavoro online.

Quando mi chiedono “che lavoro fai?” io rispondo “sono una web writer, scrivo pezzi online”, per far capire meglio cosa intendo, ma lo sguardo altrui spesso è un po’ perplesso. Voglio dire, non è certo come dire che faccio la parrucchiera, la cassiera, o l’impiegata, (e nessuno me ne voglia per avervi citato; rispetto molto tutti questi lavori). Mi guardano un po’ straniti e dicono: “ah, ma pensa, bello dev’essere proprio bello”!  E poi chiedono informazioni. Ultimamente poi, ho come l’impressione che la risi economica in cui verte il nostro paese sia al momento molto forte, tanto che molte persone mi chiedono come si fa a fare la web writer e se possono farlo anche loro, naturalmente dandogli delle dritte e dei contatti. Incredibile, vero?

A parte questi piccoli inconvenienti della vita di tutti i giorni, vorrei spiegare quali pro e quali contro ci sono in questo lavoro, un lavoro che porta a stare molte ore davanti ad un pc, ma rende creativi, sempre informati ed allenati. Già tutto questo rappresenta molti pro. In favore di questo lavoro inoltre, c’è il fatto di scrivere comodamente da casa, senza spostarsi quindi con mezzi pubblici o auto propria, visto anche il caro costo della benzina oggi, ma anche quello che se sei malata puoi evitare di scrivere in quel momento, senza prendere giorni di malattia, cosi come pure però neanche quelli di ferie, che bisogna sapersi ben gestire ed alla fine va a finire che di stacco, ce n’è poco anche nel periodo estivo! Certo malattia e ferie non sono pagate e se il lavoro in alcuni momenti risultasse essere molto poco, il guadagno complessivo di un mese intero sarebbe come quello di un lavoro part time. Il gioco ne vale la candela allora? Secondo me si, cosi come chi lavora part time ma si fa cento km al giorno tra andare e tornare dal lavoro e  ci rimette i soldi del viaggio, poi non so, è un’opinione personale.

Il basso costo poi, è un altro fattore chiave su cui saper giocare bene le proprie carte in questo lavoro: mai svendersi ed accettare lavori per pochi soldi! Avere molto tempo a disposizione e lavorare negli orari più congeniali invece, è un pro fortissimo, secondo me. Mi sento libera sia di lavorare che di fare altre cose durante tutto l’arco della giornata, anche se poi finisce sempre che finisco di lavorare di notte.
Questo è quanto.

A mio avviso questi sono i pro ed i contro di questo mestiere, perché è di questo che si tratta, di un vero e proprio lavoro, in regola a tutti gli effetti, per cui si vende un servizio per ricavarne un guadagno.

Quindi, quando mi chiedete se potreste farlo anche voi e di passarvi dei contatti, leggetevi prima questo malloppo di articolo e poi semmai deciderete il da farsi!

Web writer e guadagni

Pubblicato 20 luglio 2012 da Giada Bevicini

Quello che voglio proporvi quest’oggi è un articolo riguardante sempre il lavoro di web writer, ma cosi come questo, anche molti altri lavori, che propongono però lo stesso problema: i guadagni.

Quanto guadagna un web writer? Dipende!

Dunque, prima di tutto c’è da suddividere l’articolista o quello che ritiene di essere insomma, di tipo occasionale, da quello che come me lo fa come un vero e proprio lavoro. Perché chi lo fa occasionalmente spesso si accontenta e tirando un po’ le somme tutto sommato ci sta anche. Mentre chi lo fa di mestiere ed è magari un professionista del settore, o comunue ha una certa esperienza e fa bene il suo lavoro, spesso non ci sta.

Perché?
Perché l’offerta punta sempre al ribasso e ciò è dovuto soprattutto al fatto che c’è gente che purtroppo, vista anche la crisi economica in ci verte il nostro paese, si accontenta letteralmente di ciò che prende, anche dovesse prendere 0,50 cent/euro per un articolo da 200 parole. Una vergogna, che io non ho MAI accettato e mai farò. Il minimo sindacale resta sempre 0,01 cent/euro a parola ed è già il minimo indispensabile, anche troppo troppo poco per un buon lavoro, fatto davvero bene. Se poi ci si aggiungono anche le traduzioni, la paga deve andare a salire, non rimanere sempre uguale. Purtroppo molti non sono disposti a non lavorare e si accontentano di quel poco che guadagnano pur di avere qualcosa, ma racimolare qualcosa, nel vero senso della parola, non si può definire un vero e proprio guaagno.

Cosa se ne fa un web writer professionista di 50 o 100 euro al mese? Insomma, parliamoci chiaro, non ci campi assolutamente!

Molti utilizzano Adsense, pubblicità, ma poi non le sanno neanche usare al meglio ed il rischio è sempre quello: NON SI GUADAGNA, o si guadagna ma molto poco.

Meglio lavorare di prorpio pugno su dei buoni articoli, fare pratica, tanta pratica certamente per avere più esperienza ed andare a crescere e cercare di farsi rispettare per il lavoro che si va a svolgere, un vero lavoro, uno a  tutti gli effetti.

Non accettate l’elemosina se siete in gamba insomma, ma puntate a qualcosa di più e non fatevi mettere i piedi in testa!

Web writer: come organizzarsi il lavoro

Pubblicato 19 luglio 2012 da Giada Bevicini

Per fare la web writer ci si deve organizzare, ovviamente se lo si fa per lavoro.

Chi ha molti contatti e quindi molti committenti privati, (da non specificare mai a nessuno, onde evitare che vi freghino il lavoro), deve prima di tutto sapersi gestire con le scadenze, gli articoli e quant’altro.

Dunque, vediamo com’è fatta e come viene scandida la giornata di un web writer.

Si comincia la mattina presto, (o quando si ha più tempo, visto che questo è un lavoro che lascia molta scelta personale e tempi diversificati in base alle proprie esigenze, essendo svolto da casa). Dicevo, almeno io faccio cosi: la mattina presto mi organizzo con gli articoli da fare durane la giornata. Guardo quanti devo farne al giorno, con degli schemi computerizzati e per chi, quali sono le scadeze primarie e quante parole devo effettuare ad articlo. Mi informo prima su tutti gli argomenti di cui scrivo e butto giu l’articolo che poi andrà ricontrollato, naturamente. Messe parole chiave e simili, (il famoso SEO, per chi chi pratica l’argomento), passo all’invio dei pachetti di articoli per ogni committnte, fino ad esaurire il lavoro, (spesso in tarda serata e dopo cena), per ogni committente, cosi da non sforare mai le scadenze previste. Naturalmente chi ha la partita iva emetterà la fattura e chi effettua le notule lo farà con ritenuta d’acconto. Prima di concludere salvo sempre tutto il mio lavoro, stampo quello che c’è da stampare e faccio lo schema degli articoli da effettuare sia per il giorno seguente che per tutta la settimana a venire, aggiungendoli poi di volta in volta se il lavoro dovesse aumentare. Fatto questo, non ho ancora inito, perché ogni tanto è bene anche mettere online il prorpio cv sempre aggiornato, per farsi trovare e cominciare nuove collaborazioni fruttuose, (mai restare con pochi committenti privati: pù committenti, più lavoro)! E poi è bello cimentarsi a scrivere anche per siti web o privati ancora sconosciuti! Attenzione alle fregature però, che purtroppo non sono rare; ( a tal proposito redigerò un articolo possimamente)! Dopo di che, aggiorno blog e simili, ovviamente personali, per restare sempre attiva online, pubblicizzando il tutto. Fatto questo, guardo sempre i vari forum in cui si ricercano collaboratori articolisti e simili, per vedere  di aumentare sempre più il giro dei privati che danno lavoro.

A questo punto, il gioco è fatto, tutto è organizzato e siamo pronti per una nuova giornata di lavoro!

Web writer: un lavoro inventato

Pubblicato 18 luglio 2012 da Giada Bevicini

Web writer: sicuramente un lavoro non facile di questi tempi, per svariati motivi.

Il primo è che con questa crisi i committenti degli articoli spesso tendono ad abbassare il prezzo, (a tal proposito farò un post in seguito: NON ACCETTATE DI FARE TANTO LAVORO A BASSO COSTO, SE SIETE CAPACI IN CIO’ CHE FATE). Dovete quindi tener duro, (nonostante la crisi economica del momento, purtroppo) e farvi conoscere per come scrivete senza svendere il vostro lavoro. Poi dipende da tante cose ovviamente; c’è chi come me scrive appunto per lavoro, un lavoro vero e proprio e ch invece lo fa solo saltuariamente per racimolare qualcosina.

In secondo luogo, spesso potreste trovare committenti che vi assegnano argomenti molt tecnici che magari voi non conoscete: non acettate qualsiasi tipo di lavoro solo per avere dei soldi, se poi non siete in grado di farlo!

Terza cosa: la concorrenza! Purtroppo oggi molte persone si buttano sul web cercando di racimolare qualcosa, soprattutto tanti articolisti al momento, che poi si svendono, (come sostenevo prima), abbassando quindi anche il costo delle offerte di lavoro.

Un lavoro non facile quindi e per molti inventato. Alcuni neanche sanno cos’è un articolista o cosa fa un web writer, pensano che non faccia niente solo perché lavora da casa propria.

Nel mio caso, è successo di aver associato due delle mie grandi passioni, la scrittura ed il web, per farne il mio lavoro ed in questo modo, ormai da qualche anno collaboro con molti committenti privati e siti web e sono sempre in cerca di nuove collaborazioni,  soprattutto per avere più esperienza in questo campo, per cimentarmi in meandri nuovi della scrittura, rimanendo sempre aggiornata sul lavoro che svolgo, informandomi, modificando il mio curriculum vitae ogni volta che svolgo un lavoro in più, eccetera.

Un lavoro inventato quindi, quello del web writer?
Forse, ma che importa. E’ un lavoro e come tale deve essere remunerato, ripeto, se siete capaci ed avete tutte le carte in regola per farlo!

Un nuovo blog per scrivere

Pubblicato 18 luglio 2012 da Giada Bevicini

Eccomi dinuovo qui, dopo che tanti blog sono stati aperti ed altrettanti chiusi. Quest’ultimo lo apro adesso ufficialmente e riguarderà il mondo dello scrivere, ovverro il mio mondo.

Per chi non mi conoscesse, sono Giada Bevicini ed infatti il blog prende il mio nome. Scrivo dalla provincia di Firenze, Londa precisamente, ma in realtà scrivo dove capita. Nonostante una laurea in psicologia, svolgo ormai da qualche anno, anche per passone, il lavoro di web writer freelance.

Su questo nuovo blog voglio riportare il mio mondo, il mio lavoro e tutto ciò che riguarda la scrittura e l’uso che se ne può fare sul web.

Spero di rendere la vostra lettura interessante!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: