Giada Bevicini

Tutti i post nella categoria Giada Bevicini

Ottobre

Pubblicato 2 ottobre 2019 da Giada Bevicini

Ottobre.

Il mese che aspetto tutto l’anno. Sarà per i suoi caldi colori, i suoi profumi di bosco e di pioggia. Sarà per il fatto che l’Autunno l’adoro e m’ispira a fare tante cose, mi sprona a rimettermi in gioco, ad essere più attiva, ad organizzare tante cosine e a progettarne di nuove… insomma, Ottobre è qui, carico di positività e non vedo l’ora di vedere i suoi frutti, anche quelli buoni da mangiare… soprattutto le castagne!

Ho passato un’esame difficilissimo per me, doppio perché anche in inglese e quindi un grosso scoglio… di quelli universitari, che però mi ha spronato ad essere più carica nell’affrontare le sfide quotidiane. Perché di fatto si tratta proprio di questo, avere la capacità, nonostante gli ostacoli, di provare comunque a farcela.

E’ tanto tempo, sono anni ormai, che scrivo sul blog; ne ho cambiati molti in realtà e sono quasi vent’anni che ancora ci scrivo e continuo a pensare anche adesso, dopo tanto tempo, che la scrittura, in qualsiasi sua forma, sia una delle migliori risorse che abbiamo per affrontare tante cose, per liberare i pensieri, per sfogarci e a volte sentirci meglio e mettere nero su bianco tante cose che a parole forse è difficile esprimere.

E’ per questo motivo che ancora oggi scrivo, oltre ai papiri di riassunti dei libri universitari ovviamente, tante storie nei miei libri o sui miei fogli volanti; storie inventate, mai raccontate, soltanto immaginate… le mie storie fanno parte di me e questa creatività non voglio perderla, nonostante io scriva già tanto di mio per motivi di studio e lavorativi… e a proposito di questo, vi ricordo che chi volesse contattarmi per la scrittura di articoli può scrivermi sulla e-mail giadabevicini@hotmail.it e risponderò nel più breve tempo possibile; (ricordo che si parte da un minimo di 0,01 cent/euro a parola, anche in lingua francese ed inglese e con ritenuta d’acconto).

Riprendendo in mano la situazione sugli articoli, ricordo anche che posso scrivere per varie categorie ma non per tutte, (non chiedetemi ad esempio di parlarvi di finanza perché non ne so proprio niente)!!!

Ora devo rimettermi sui libri, non i miei, ma a studiare, perché a Gennaio si ricomincia con gli esami, ma prima voglio lasciarvi con una chicca di foto che ho trovato online, (ovviamente con licenza free per il riutilizzo) e che a me piace moltissimo, che rappresenta al meglio la bellezza di questo mese, Ottobre.

Immagine correlata

 

Settembre

Pubblicato 2 settembre 2019 da Giada Bevicini

Settembre.

Un mese di transito, di passaggio tra il caldo estivo e il fresco autunnale, tra vacanze e rientri a scuola, tra ferie e lavoro, quando tutti si preparano ad affrontare un nuovo anno che non sembra mai cominciare con Gennaio.

Personalmente, adoro questo mese pieno di nuovi progetti, nuove idee, ma anche tanto studio per me tra esami universitari e il resto. I successivi mesi poi, li ritengo fa vo lo si, anche da un punto di vista climatico, oltre che per le tante festività.

E allora eccomi ancora sul blog per piccole aggiustatine, anche perché a parte la mia pagina personale Facebook, ne ho chiuse altre due sulla scrittura e i miei libri che dunque continuerò a proporre su questo sito web.

Per chi volesse cercarmi per la scrittura di articoli, come sempre contattatemi utilizzando l’indirizzo e-mail giadabevicini@hotmail.it ed inviatemi le vostre richieste; risponderò nel più breve tempo possibile. Per quanto riguarda i miei libri ed e-book invece, si trovano sempre online ed ordinandoli alle casse delle librerie fisiche. Piano piano aggiornerò tutto.

So che era veramente tanto tempo che non aggiornavo questa “parte di me online”, ma  i progetti, lo studio e gli impegni mi hanno sopraffatta; ricomincio da qui e ora.

L’Autunno è già qui

Pubblicato 22 settembre 2018 da Giada Bevicini

Ricomincio da qui… dall’Autunno, che da sempre è la mia stagione preferita, (anche se per ora fa ancora troppo caldo), per ripartire a scrivere su questo mio blog che ho un po’ tralasciato per fare spazio a cose molto importanti, come lo studio della mia amatissima psicologia.

Eh già, rimettersi in gioco e continuare a studiare alla mia età e con una famiglia, non è certo facilissimo… ma la voglia va ben oltre e quindi… ho ricominciato ed ho dato i miei primi due esami, (a dodici anni dalla laurea)… ma quello che conta è ripartire, (sperando di non impazzire nel frattempo)!

Per quanto riguarda i miei libri, (che nulla hanno a che fare con la psicologia), potete sempre ordinarli dai vari store online o nelle librerie fisiche.

Per quanto invece riguarda i miei articoli, potete richiedermeli scrivendomi una mail a giadabevicini@hotmail.it (anche se ho un po’ rallentato, non mi sono fermata).

E dunque… ripartiamo, con gran forza di volontà e superando gli ostacoli oltrepassandoli uno ad uno… perché il tempo vola e l’Autunno è già qui…

 

Stralci dal mio ultimo ebook “Una piuma d’amore”

Pubblicato 25 ottobre 2016 da Giada Bevicini

Quanto tempo sprecato a discutere.

Quanto tempo perso di questa meravigliosa vita, che poteva inve e andare diversamente.

È stato tutto questo a ricoprire la bellezza di ciò che eravamo, di ciò che avevamo.

Ti volevo odiare e non ci riuscivo.

Chi ama lascia indietro tutto ciò che non serve, per rimpiazzarlo con giornate di sole, bei ricordi, amore.

——–

Nella vita si fanno molti errori, soprattutto con chi si ama.

Io e te di errori insieme ne abbiamo fatti tanti, ci amavamo.moltissimo.

Tu sei stato il mio errore più bello.

—–

Qualcuno che si fida ciecamente di te.

Abbandonarsi all’altro.

Questo è l’amore.

Rispettarsi.

Andare avanti e muovere altri passi, anche quando si sente che proprio non sarebbe invece possibile.

Estratti dai miei libri

Pubblicato 21 agosto 2016 da Giada Bevicini

Da “Sei il mio respiro”:

 

Tutta colpa del destino. Come sempre.

Non era mai il momento adatto. Ora lui era felice e lei doveva tirarsene fuori.

Destino crudele.

 

L’amore è quel qualcosa che fa sentire di essere ancora vivi, di essere una parte del mondo, una parte buona, che ama, che sogna, che si libera in volo, magari in due, uno di fianco all’altro.

Guardare il cuore dritto in faccia, questo è l’amore. E’ una carezza che ti arriva piano, dolcemente, come un sussurro, quando meno te lo aspetti. Proprio quando credevi di essere morto. A donarti ancora respiro.

 

Da “Con un battito d’ali”:

 

Ma la verità rende liberi. E lo ha fatto anche con me.

Forse dopo troppi anni passati in lacrime, perché ci sono state anche quelle, ma è successo.

Ed è stato come respirare la prima volta. Dunque, è così che ci si sente quando si ha la verità nel pugno di una mano: liberi.

 

Nessuno ti sente. Nessuno ti osserva. Nessuno sa niente di te. Perché mancano le parole.

E finché non riesci a trovarle non c’è niente da fare, le cose stanno così e basta. E ti senti sempre più uno schifo.

Questo vuoto di parole però, può essere riempito, se è questo che si vuole veramente.

Se si vuole vivere e non solo sopravvivere.

 

Da “Con gli occhi di una figlia”:

 

Posso solo immaginare quali siano adesso i tuoi sogni.

Posso anche guardarmi indietro e ricordare i tuoi anni.

Finché sei con me, ti tengo stretta al cuore.

 

Da “Con gli occhi di una madre”:

 

Questo vorrei per te. Passione, amore, ricerca. Sempre. In ogni attimo della vita.

Ora devi saper continuare a sognare.

E’ importante questo nella vita. Sognare significa anche essere liberi, di esprimersi, di volare, di attraversare paesi così tanto immaginari quanto reali.

 

C’è bisogno di scrivere e sbagliare, per poi ricominciare ed accartocciare ancora il foglio.

Ritentare e sentire che proprio non si riesce, se si vuol dire veramente di averci provato.

Uno stralcio dai miei scritti…

Pubblicato 9 novembre 2015 da Giada Bevicini

Il frigo sempre pieno, l’armadio straboccante di vestiti, cento paia di scarpe, tecnologia di ultima generazione per tutta la casa, i fine settimana sempre impegnati… tutto ci distrae dalle cose vere.

La realtà è che ogni giorno dovremmo vivere ritagliandoci momenti felici, assaporando ogni singolo istante, ma non lo sappiamo fare ed è per questo che riempiamo di cose la nostra vita; se non ci manca niente saremo felici.

E invece ti ritrovi solo, circondato da cose, tante cose di poco conto e pochi affetti, pochi sentimenti, come se questi non appartenessero all’uomo. Siamo estranei anche a noi stessi ormai.

Ma tu parlami, guarda la mia anima negli occhi e dimmi che non sono solo un volto, uno tra i tanti; io sono un’anima che danza, sognando.

Dentro ho un mondo pieno di colori per disegnare arcobaleni, desideri irrealizzati ma sempre vivi, sogni chiusi nel cassetto in attesa di volare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: